About


dalla mostra "Scatti rubati"

"l'ultimo Geppetto"

GIANFRANCO MARZETTI
   nasce a San Benedetto del Tronto e inizia la sua attività fotografica sin dagli anni ‘60 quando fonda con alcuni amici il Fotocineclub Sambenedettese.

   Ha modo così di avere molteplici contatti sia in campo nazionale che internazionale, in particolar modo conosce e segue alcuni grandi maestri della fotografia italiana come Mario Giacomelli, Gianni Berengo Gardin, Giorgio Tani, Ferruccio Ferroni e altri, assieme ai quali ha modo di esporre in svariate mostre e in diverse città italiane.

   Molte sue foto sono state pubblicate su riviste e libri di fotografia mentre innumerevoli nel corso di questi anni sono state le partecipazioni sia a concorsi che a varie attività fotografiche anche nell’ambito delle Federazioni Nazionali di fotografia, in cui Marzetti ha rivestito diversi incarichi direttivi.
    L'autore fotografa sia a colori che in bianco e nero, tecnica quest'ultima
che ha usato per anni e che spesso ancora coltiva nella sua attrezzata camera oscura.

   Il genere che particolarmente predilige è il reportage e il racconto fotografico, in special modo nella street-photyography dove la rapidità d’azione gli permette di cogliere attimi e situazioni irripetibili che si realizzano in una frazione di secondo.
   
L'ultima mostra, SCATTI RUBATI, presenta infatti una selezione di queste foto, realizzate sempre con attenzione e discrezione in modo da trarre dai soggetti immagini genuine e reali. 

   Link mostra 

 


GALLERIE VARIE


PUBBLICAZIONI


      Link

BIOGRAFIA COMPLETA


LINK VARI


     Link